Assemblea CNSI 2013

Pubblicato: Lunedì, 03 Giugno 2013

Sabato 8 giugno 2013, alla presenza di una quindicina di soci, si è svolta a Bellinzona l’Assemblea annuale del Centro per la Nonviolenza della Svizzera italiana.

Nel suo rapporto di attività il coordinatore Luca Buzzi ha sottolineato gli avvenimenti positivi che hanno contraddistinto l’anno, quali l’apertura della sede e Centro di documentazione in Vicolo Von Mentlen 1, lo svolgimento del seminario estivo “Per una convivenza interetnica”, la rassegna cinematografica “La forza della Nonviolenza” organizzata attorno alla Giornata mondiale della Nonviolenza in collaborazione con il Circolo del cinema, le due serate pubbliche su “Israele-Palestina, la Nonviolenza è possibile” e su “Bambini e Nonviolenza” e l’ottenimento dell’esonero fiscale, che permette ora ai sostenitori del CNSI di dedurre dall’imponibile tutti i versamenti fatti all’associazione.
D’altra parte è continuata regolarmente la pubblicazione del trimestrale “Nonviolenza”, la gestione del sito www.nonviolenza.ch, la consulenza gratuita sui problemi militari e sul servizio civile, gli interventi alle giornate autogestite in alcuni licei e la collaborazione con altre associazioni, in particolare con CIVIVA (la Federazione svizzera del servizio civile), il Movimento nonviolento di Verona e il Centro Sereno Regis di Torino.

I conti per il 2012 presentavano una leggera perdita di 1'581 franchi, dovuta in particolare alle maggiori spese per la rassegna cinematografica e per la sistemazione della nuova sede. Evidentemente in futuro il CNSI si aspetta un adeguato sostegno da parte dei soci e simpatizzanti in modo da poter far fronte ai maggiori impegni assunti, in particolare con l’apertura del Centro di documentazione.

Alle nomine sono stati riconfermati nel Comitato gli uscenti Luca Buzzi (coordinatore), Silvana Buzzi, Stefano Giamboni, Filippo Lafranchi e Katia Senjic-Rovelli, con l’aggiunta dei nuovi Muriel Esposito e Stéfanie Rauer che hanno sostituito Daria Lepori e Paolo Tognina, che dopo 3 anni hanno dovuto rinunciare al proprio incarico per gli onerosi impegni professionali.

Gli appuntamenti dei prossimi mesi prevedono in particolare l’organizzazione del seminario estivo “Da Gandhi a Galtung: la trasformazione nonviolenta dei conflitti” che si terrà il 24-25 agosto a Dalpe e le manifestazioni per la Giornata mondiale della nonviolenza del 2 ottobre.

Visite: 2089