Bambini e nonviolenza

Pubblicato: Sabato, 30 Marzo 2013

Venerdì 19 aprile alle ore 20.30 a Bellinzona incontro con il pedagogista Daniele Novara su

In occasione dell’inaugurazione del Centro di documentazione il CNSI organizza per venerdì 19 aprile 2013, alle ore 20,30 presso l’Aula Magna delle Scuole Nord di Bellinzona (Via Guisan / Piazzale Mesolcina) un incontro con Daniele Novara.
Vedi Locandina

Ogni essere vivente deve saper affrontare le situazioni conflittuali della sua vita, altrimenti si ammala.
Siamo stati educati a evitare i conflitti e a sentirci in colpa, come bambini, quando litighiamo. Così finiamo per subire le contrarietà o, peggio, per prendere la scorciatoia della violenza.


Non saper “stare” nel conflitto provoca sofferenza: occorre imparare a trasformarla sperimentando il conflitto come esperienza profonda di manutenzione relazionale, ciò che può preservarci dalla violenza e, all’opposto, dalle relazioni simbiotiche.     
L’apprendimento che sui conflitti si può fare da piccoli è prezioso e fonte di importanti competenze sociali e relazionali che, nel bene e nel male, incidono anche nella vita adulta.
Il conflitto è una straordinaria opportunità di autoconoscenza e di crescita; perché segna il confine tra “io” e gli altri, le altre; tra le mie esigenze, le mie emozioni, i miei bisogni e quelli altrui.
Al contrario della violenza, che cancella l’altro come soggetto, il conflitto esiste solo dove c’è relazione.
Educare alla nonviolenza (satyagraha e ahimsa nella teoria di Gandhi, ossia “insistenza per la verità senza nuocere”) è allora educare ad affrontare la vita con coraggio.

Daniele Novara , pedagogista, consulente e formatore, dirige dal 1989 il Centro Psicopedagogico Per la Pace e la gestione dei conflitti (CPP) di Piacenza.
Obiettore di coscienza italiano agli inizi degli anni ’80.
Autore di numerosi libri e pubblicazioni (le ultime: Dalla parte dei genitori; Litigare per crescere; La grammatica dei conflitti; L’essenziale per crescere), ha sviluppato diversi strumenti pedagogici interattivi e lavora anche in ambito internazionale. Gestisce progetti e sportelli di consulenza pedagogica e maieutica. Ideatore del Colloquio Maieutico, tecnica innovativa ed efficace nelle relazioni di aiuto e nella gestione dei conflitti.

Visite: 2475