Giornata mondiale della nonviolenza 2011

Published: Wednesday, 05 October 2011

Il 15 giugno 2007 l’Assemblea generale dell’ONU, approvando una risoluzione proposta dall’India e sostenuta da 192 nazioni, tra le quali anche la Svizzera, ha designato il 2 ottobre, anniversario della nascita del Mahatma Gandhi, Giornata internazionale della nonviolenza.

Il 2 ottobre, hanno affermato in un comunicato le Nazioni Unite, tutti gli stati membri dovranno osservare la Giornata della nonviolenza attraverso varie iniziative pubbliche. Il messaggio di pace, tolleranza e fratellanza universale di Mahatma Gandhi dovrà essere diffuso soprattutto fra le nuove generazioni, promuovendo a tal fine campagne di sensibilizzazione nelle scuole.

Per marcare l’importante giornata e con un cordiale invito a partecipare attivamente, quest’anno il Centro per la nonviolenza della Svizzera italiana (CNSI) organizza a Bellinzona le seguenti manifestazioni :

sabato 1 ottobre 8.30-12-30: bancarella al mercato

con vendita di libri, riviste, DVD e bandiere sulla problematica generale della nonviolenza, con particolare riferimento ai testi di e su Gandhi.

domenica 2 ottobre 20.30-22.30: veglia silenziosa in Piazza Collegiata

Silenzio per concentrarsi ad esempio sulle vittime delle guerre da opporre al fragore dei bombardamenti.

Durante la veglia il nostro pensiero andrà a tutte le vittime della violenza nel Mondo e a tutti coloro che,  combattono in modo pacifico e nonviolento per la giustizia, la verità ed un mondo migliore. Sottolineando quindi l’importanza della risoluzione nonviolenta dei conflitti, da quelli interpersonali a quelli internazionali e quindi la forza della nonviolenza.

lunedì 3 ottobre 20.30: conferenza di Enrico Peyretti su Religioni e nonviolenza

presso la Sala Oratorio in Via Magoria 12 (dietro la Collegiata).

Durante la conferenza verranno in particolare trattati i seguenti temi:

- Nell'occasione della festa di S. Francesco: Religioni e nonviolenza
- Messaggio ed esperienza di Gesù di Nazaret e di Francesco d'Assisi
- Le chiese cristiane, la violenza, la nonviolenza.
- L' islam è fomentatore di violenza?

Nota: Enrico Peyretti (1935), filosofo e ricercatore sulla pace e la nonviolenza del Centro studi “Domenico Sereno Regis” di Torino, è uno dei maestri della cultura e dell'impegno di pace e di nonviolenza. Ha scritto numerosi libri e articoli su queste tematiche.

Per maggiori informazioni vedasi i siti internet: www.peacelink.it/peyretti e www.peacelink.it/pace/a/5745.html

Hits: 3050