JoomlaTemplates.me by HostMonster Reviews

Pubblicato il no. 11 del trimestrale "Nonviolenza"

Creato: Domenica, 23 Giugno 2013 Ultima modifica: Sabato, 05 Marzo 2016 Pubblicato: Domenica, 23 Giugno 2013

È uscito in questi giorni il No. 11 di Nonviolenza, il trimestrale d’informazione edito dal Centro per la nonviolenza della Svizzera italiana (CNSI).

Nell’editoriale, Luca Buzzi, presenta il nuovo Centro di documentazione del CNSI inaugurato il 13 aprile alla presenza delle autorità civili e religiose, ubicato al secondo piano di Vicolo Von Mentlen 1 a Bellinzona, dove sono a disposizione di tutti gli interessati (per consultazione, prestito o acquisto) un patrimonio di libri, riviste, documenti, videocassette, DVD e materiali vari, raccolti in oltre 35 anni di attività dell’associazione.

Nelle pagine relative al servizio civile, campeggia una lunga intervista alla responsabile Nadia Pittà Buetti sul servizio civile nella Svizzera italiana. Accanto agli aspetti personali ed organizzativi ed alle soddisfazioni e difficoltà del lavoro nel Centro regionale,  vengono approfonditi dati e statistiche sui civilisti e sugli istituti d’impiego, sulle loro motivazioni, sulla valutazione degli impieghi e su possibili nuovi campi d’attività. Emerge in generale una particolare soddisfazione reciproca da parte di tutte le parti coinvolte nell’esecuzione del servizio civile.

 

Per i resoconti di esperienze di servizio civile viene presentata la casa anziani comunale di Bellinzona, presso la quale sono occupati contemporaneamente fino a 7 giovani civilisti con piena soddisfazione anche degli ospiti anziani, che trovano particolari stimoli nel condividere con loro le lunghe giornate.

 

Nell’ambito della nuova rubrica “Poesie contro la guerra”, viene commentata la poesia “Fratelli” di Giuseppe Ungaretti, mentre nei resoconti troviamo una sintesi della conferenza “Bambini e nonviolenza” tenuta dal pedagogista Daniele Novara lo scorso 19 aprile a Bellinzona.

Il trimestrale presenta poi tre discorsi di Nelson Mandela commentati in un incontro svoltosi nella settimana di azione contro il razzismo, i paradossi e le contraddizioni della pena capitale, prendendo lo spunto dalla recensione del libro “Nel braccio della morte”, e l’impegno per costruire una vera pace di Danilo Dolci, il Gandhi italiano.

Nelle pagine tematiche gestite da diverse associazioni, Amnesty International, sottolinea che la libertà d’espressione è ancora violata in Egitto, Libia e Tunisia, nonostante la “Primavera araba”,  le Donne per la Pace presentano il libro di Chiara Ingrao “Oltre il ponte. Pensieri di una femminista di frontiera” e il GSse, lancia la petizione contro l’acquisto di droni israeliani da parte della Svizzera e la campagna per la votazione del 22 settembre sull’iniziativa per l’abolizione del servizio militare obbligatorio. Inoltre l’Associazione Svizzera-Palestina ricorda l’ambigua attività umanitaria del CICR durante il primo conflitto arabo-israeliano del 1947-50 e presenta le nuove modalità di opposizione dei palestinesi all’occupazione israeliana, mentre Greenpeace Ticino lancia l’appello “Salviamo l’artico”.

Visite: 2468