JoomlaTemplates.me by HostMonster Reviews

Assemblea 2012 del CNSI

Creato: Venerdì, 18 Maggio 2012 Ultima modifica: Sabato, 05 Marzo 2016 Pubblicato: Venerdì, 18 Maggio 2012

Sabato 12 maggio si è svolta l'Assemblea annuale del Centro per la nonviolenza della Svizzera italiana (CNSI). Il suo coordinatore, Luca Buzzi, ha presentato l’attività svolta dall’associazione in questo secondo anno di vita, caratterizzato in particolare dall'apprezzata pubblicazione del nuovo trimestrale “Nonviolenza” (con una tiratura di oltre 2’000 copie), dal proseguimento della consulenza gratuita sul servizio civile (con una media di 3-4 consulenze settimanali) e dall’organizzazione di una conferenza, di una bancarella e di una veglia serale in occasione della Giornata mondiale della nonviolenza del 2 ottobre, anniversario della nascita di Gandhi.
Anche quest'anno è stata inoltrata la richiesta di esonero fiscale, al fine di permettere anche ai sostenitori del CNSI di dedurre le loro donazioni dall’imponibile. Purtroppo l'anno precedente, anche dopo il reclamo, l’Autorità fiscale non aveva ritenuto l’attività del CNSI di utilità pubblica, decisione definita assurda ed inaccettabile da tutta l’assemblea, considerando che tutte le altre associazioni senza fini di lucro operanti nel cantone, il corrispondente romando “Centre pour l’action nonviolente” e persino i partiti politici beneficiano dell’esonero.
Anche quest'anno la collaborazione del CNSI con CIVIVA (Federazione svizzera del servizio civile, www.civiva.ch), che raggruppa tutte le associazioni di sostegno e di consulenza attive in Svizzera, è stata molto proficua, grazie al diretto interessamento e partecipazione di Stefano Giamboni, membro di entrambi i comitati.

Un'altra collaborazione molto apprezzata è quella con il Movimento nonviolento italiano, con sede a Verona; nel 2011 il CNSI ha preso parte anche alla loro Assemblea annuale e al convegno organizzato per i 50 anni del movimento, cogliendo l'occasione per instaurare nuovi e importanti contatti e ampliare la propria offerta di materiali (il cui acquisto sarà presto possibile anche on-line, tramite il nostro sito).
Dopo due anni di attività l'associazione può contare su 166 membri. Nonostante i loro contributi, quelli di diverse centinaia di altri sostenitori ed abbonati al trimestrale ed al lavoro totalmente volontario di membri e collaboratori, il CNSI ha chiuso i conti 2011 con un piccolo saldo negativo, da imputare principalmente alle aumentate spese concernenti la pubblicazione e la distribuzione del trimestrale.
La ricerca di una sede adeguata ed a costo moderato, a Bellinzona, per aprire il Centro di documentazione sulla pace e la nonviolenza, purtroppo non è ancora stata proficua, e quindi continua a restare uno degli obiettivi prioritari dell'associazione, che può, ora, contare anche sull'interessamento di altre due associazioni (Emergency CH e associazione Franca), desiderose di condividere gli spazi del futuro centro.  
Al momento delle nomine, l’Assemblea ha confermato il comitato vigente, che quindi continua ad essere composto da Luca Buzzi (coordinatore), Silvana Buzzi, Filippo Lafranchi, Stefano Giamboni, Daria Lepori, Katia Senjić Rovelli e Paolo Tognina.
Per il futuro immediato l'associazione intende organizzare il 25 e 26 agosto a Dalpe il seminario estivo sul tema della “Convivenza interetnica”, mentre per la Giornata mondiale della nonviolenza programmerà delle proiezioni in collaborazione con il Circolo del cinema. Si cercherà inoltre di sollecitare il DECS ad un maggiore impegno di sensibilizzazione e promozione nelle scuole della nonviolenza.

Visite: 1682